Close

4 giugno 2012

GCSEC HA CONTRIBUITO AL NUOVO RAPPORTO PUBBLICATO DALL’ISTITUTO ESTWEST, IL MODELLO INTERNET HEALTH PER LA CYBERSECURITY.

GCSEC HA CONTRIBUITO AL NUOVO RAPPORTO PUBBLICATO DALL’ISTITUTO ESTWEST, IL MODELLO INTERNET HEALTH PER LA CYBERSECURITY.
Il governo italiano ha definito l’ “Agenda Digitale” per l’Italia, un comitato di coordinamento interdipartimentale composto dal Ministero dello Sviluppo Economico, dell’Istruzione, dell’Economia e delle Finanze e ha pubblicato le prime linee guida con l’obiettivo di pubblicare un decreto interno entro il 30 giugno.

Anche GCSEC ha inviato la sua proposta di progetto strategico, con l’obiettivo di contribuire alla definizione dell’Agenda Digitale circa la sicurezza delle informazioni e la sicurezza informatica;

potete leggere la proposta di GCSEC qui.

I punti di azione approvati di Digitalia sono:

– accesso alla banda larga per tutti i cittadini entro il 2014 grazie a 9,2 miliardi euro finanziati dal fondo della UE;

– diffondere l’e-commerce e i lettori POS grazie a esenzioni fiscali (obiettivo è di permettere agli italiani over 50 di avere accesso ai servizi di commercio elettronico entro il 2015)

– credito sovvenzionato per le società che investono nell’innovazione.

Il “Business International” organizza una conferenza a Roma, il 6 giugno, per parlare delle proposte di Digitalia.

Gli esperti e i decision maker discuteranno sui punti di azione di Digitalia, se soddisfano le esigenze italiane e quali sono le azioni più urgenti da intraprendere: Andrea Rigoni, Direttore Generale della fondazione, parteciperà alla conferenza con uno speech sugli aspetti di sicurezza..

Ulteriori informazioni clicca qui

GCSEC HA CONTRIBUITO AL NUOVO RAPPORTO PUBBLICATO DALL’ISTITUTO ESTWEST, IL MODELLO INTERNET HEALTH PER LA CYBERSECURITY. ultima modifica: 2012-06-04T12:21:10+00:00 da Aramis

4 giugno 2012